Archivi categoria : Editoria

Garibaldo (Garibaldi Marussich) Marussi (Fiume, 5 settembre 1909 – Trieste, 3 agosto 1973), pseudonimi: Carlo Delfino e Il Duchino.
Nato a Fiume il 5 settembre 1909, giornalista, scrittore, letterato, poeta, critico d’arte, traduttore, editore, era figlio di Giovanni (Nino) Marussi, scultore, irredentista, “indomito fiumano” per Gabriele D’Annunzio, insegnante di scultura in seguito all’Accademia di Brera di Milano.
A ventisei anni fonda la rivista letteraria Termini (diretta poi da Giuseppe Gerini) a capo di una redazione composta da Umbro Apollonio, Giovanni Fletzer, Franco Vegliani e Franco Giovanelli, alla quale furono dovute le collaborazioni alla rivista quarnerina degli emiliani Lanfranco Caretti, Attilio Bertolucci e Giorgio Bassani.
Termini, mensile letterario e d’arte, era nata proprio nella città della Provincia del Carnaro. Si presentava come un ponte fra la cultura italiana e le culture dell’Est europeo, da qui i numeri bilingui dedicati alle culture slave meridionali, ungheresi, romene e bulgare.
Marussi fu poi redattore letterario di Pattuglia e per anni collaboratore de La Fiera Letteraria, del Meridiano di Roma, de L’Italia Letteraria, di Pesci Rossi.
Dopo l’armistizio di Cassibile, cessata l’amministrazione italiana di Fiume, le autorità jugoslave stabilirono che i beni di proprietà della famiglia Marussi venissero sequestrati e confiscati e il fratello Gianni venne barbaramente ucciso dai titini.
Marussi lasciò Fiume, e la storia di questa fuga rocambolesca è fedelmente e lungamente descritta da Quarantotti Gambini in Primavera a Trieste. Giunse poi a Milano, dove nel 1948 fondò e diresse l’Agenzia fotografica Mercurio.
Due anni dopo fondò la casa editrice edizioni d’arte Fiumara e la rivista mensile Bollettino La Spiga, premi, concorsi, mostre, manifestazioni culturali, che nel marzo 1950 divenne la nuova testata Le Arti, primo mensile d’arte del dopoguerra e unica fino a metà degli anni ’60. Diretta fino alla morte nell’agosto del 1973 e riconosciuta patrimonio dell’umanità dall’ U.N.E.S.C.U. ; diretta fino al 1976 dal figlio Gianni che ne ampliò i contributi interdisciplinari e le collaborazioni. Collaborazioni di Orio Vergani, Umbro Apollonio, Bernard Berenson, Luigi Carluccio, Gillo Dorfles, Elda Fezzi, Alfonso Gatto, Giuseppe Marchiori, Curzio Malaparte, A. Dell’Aquila, A. M. Brizio, M. Traven, G. Perocco, G. Fogolari, I. Gatti, M. Toesca, C. Tumiati, Giovanni Papini, V. Guarnaccia, Milena Milani, Alberto Moravia, Emanuele Samek Ludovici, Mario Nino Ferrara, G. Dell’Acqua, I. Gatti, G. Perocco, Emilio Greco, Gian Luigi Giovanola, L. Anceschi, Giuseppe Ungaretti, Agnoldomenico Pica, Carlo Ludovico Ragghianti, Franco Russoli, L. Sinisgalli, Marco Valsecchi, Lionello Venturi, Franco Arcangeli, Fortunato Bellonzi, Alberto Boatto, Silvio Branzi, Guido Ballo, Luciano Budigna, Maurizio Calvesi, Carlo Carrà, Raffaele Carrieri, Enrico Crispolti, Maurizio De Michelis, Tullio Kezich, M. Lelij, Carlo Levi, Alberto Martini, Quarantotti Gambini, G. Ravegnani, Roberto Sanesi, G. di San Lazzaro, G. Peillex, Filippo De Pisis, Y. Velan, Emilio Tadini, Pierre Restany, L. Trucchi, Orio Vergani, Luigi Carluccio, Vincenzo Accame, Bruno Munari, Enzo Gualazzi, Daniela Palazzoli, Achille Bonito Oliva, Francesco Ballo, Silvio Coppola, Pino Tovaglia.

Ha diretto la collana d’arte degli Editori Perna e Confalonieri. Pubblicate monografie su Modigliani, Van Gogh, Rouault, Renoir
Ha collaborato a riviste straniere, alla RAI per la quale ha diretto e condotto la trasmissione televisiva: LE TRE ARTI, di grande successo, in onda prima del telegiornale, e alcune rubriche radiofoniche.
Varie le rubriche su quotidiani nazionali.
Nel 1960 gli venne conferito il Premio per la Critica d’Arte alla XXX Biennale di Venezia.
Negli anni sessanta coeditore di Galleries des Artes a Parigi.
Tante le collaborazioni e traduzioni per l’Editore Bompiani; titolare della rubrica d’arte per La nuova tribuna, Rotary e Famiglia Cristiana; collaborazioni a molte riviste straniere, a pubblicazioni italiane come: D’Ars; Edizioni Il Cavallino; Il Piccolo; Amicizia.

Editore ed Direttore

Edizioni Fiumara, Milano, Collana diretta da Garibaldo Marussi. 
Tiratura numerata di 110 esemplari di cui 10 numerati da I a X in numeri romani con i disegni colorati a mano e 100 numerate da 1 a 100. Gli originali dei disegni sono stati distrutti.
Mario Lattes“, Poesie e 5 disegni, Milano, Edizioni Fiumara 1949
“Caldo di Sole”, Francesco Messina, presentazione di Giovanni Papini, Milano, Edizioni Fiumara 1949
Incantesimi e bagliori“, Angelo Della Massèa, Milano, Edizioni Fiumara 1949
La Parte del Diavolo“, Lucia Giacomazzi, 5 disegni di Pino Lanaro, Milano, Edizioni Fiumara 1949
Poesie (1930-1947)”, Antonio Pingelli, disegni Vellani Marchi, Milano, Edizioni Fiumara 1949
Roberto Ortolani“, disegni di Virginio Ciminaghi, Milano. Edizioni Fiumara, 1949
“Poesie disegni di Virginio Ciminaghi”, Garibaldo Marussi, Edizioni Fiumara, 1949
Poesie”, Antonio Tullier, disegni di Aligi Sassu, Milano, Edizioni Fiumara 1949
Vincenzo Cardarelli“, disegni di Carmelo Cappello, Milano. Edizioni Fiumara, 1949
Machupicchu”, sei composizioni di Pietro Zuffi, prefazione di Raffaele Carrieri. Milano, Edizioni Fiumara 1949
La pioggia di pietre”, Dario Ortolani, disegni Lello Scorzelli Milano, Edizioni Fiumara 1950
Poesie”, Giovanna Avignano, disegni Giovanni Molteni, Milano, Edizioni Fiumara 1950
Poesie napoletane”, Giuseppe Grieco, disegni Lello Scorzelli Milano, Edizioni Fiumara 1950
Osvaldo Patani“, con disegni di Bruno Cassinari, Milano. Edizioni Fiumara, 1950
Gianna Manzini“, con disegni di Franco Gentilini, Milano. Edizioni Fiumara, 1950
Osvaldo Pinghelli“, con disegni di Mario Vellani – Macchi, Milano. Edizioni Fiumara, 1950
Paolo Buttini”, Garibaldo Marussi, disegni di Paolo Buttini, Milano, Edizioni Fiumara 1950
Gridasti: soffoco“, Giuseppe Ungaretti, disegni di Léo Maillet, Milano, Edizioni Fiumara 1951
Poesie“, Giovanna Avignano, disegni Giovanni Molteni, Milano, Edizioni Fiumara 1951
Tramortito mondo“, Lina Galli, Milano, Edizioni Fiumara 1951
Poesie“, Enzo Persicalli, Milano, Edizioni Fiumara 1951
Frosecchi“, Luciano Budigna, Milano, Edizioni Fiumara 1961
Renato Javarone pittore“, Luciano Budigna, Milano, Edizioni Fiumara 1961
Bollettino “La Spiga”, premi, concorsi, mostre, manifestazioni culturali, Milano gennaio 1950
“Le Arti”, mensile di informazioni culturali, Milano, marzo 1950 – aprile 1976 
Agenzia Mercurio
, servizi giornalistici e fotografici per la stampa, in bianco e nero dall’Italia e dall’estero, Milano 1948


Opere letterarie

Garibaldo Marussi, Gente qualunque, Collezione degli Scrittori Nuovi; 41, Genova, Ed. Emiliano degli Orfini, 1938  (Fiume : Tip. La vedetta d’Italia) Nuovi; 41
Garibaldo Marussi, Bibliografia dannunziana, estratto da “Panorama”, Roma, 1939
Garibaldo Marussi, 
Assalto al Palazzo, Ancona, All’Insegna del Cònero, 1940
Garibaldo Marussi, 18 poesie, Collezione degli Scrittori Nuovi; 41, Genova, Ed. Emiliano degli Orfini, 1941
Garibaldo Marussi, Le donne pigre, Collezione degli Scrittori Nuovi; 41, Ed. Emiliano degli Orfini, 1941
Capre di Serbia, Garibaldo Marussi, disegno di Paolo Baratella, Ed. Tip. Lombardo, Genova, 1961


Racconti e poesie pubblicate su periodici

Mutamento improvviso, «Termini», n. 3, 1936
I due compagni, Garibaldo Marussi, «Fiera Letteraria», Anno 12, n 40, p.4, 25 ott.1936
Sfrattati, «Termini», n. 4, 1936
Sosta a Zagabria, «Termini», maggio 1937
Miracoli quotidiani, Roma,«Ed. Meridiano», Anno III, n.25,, p.10, 19 giu.1938
Un carattere, Roma,«Ed. Meridiano», Anno III, n.30,, p.10, 24 lug.1938
Achille innamorato, Roma,«Ed. Meridiano», 1938
Fantasia fuggitiva, Roma,«Ed. Meridiano», 1938
Ain Zara Magno, Roma,«Ed. Meridiano», 1938
Fiamme a Monteluce, Roma,«Ed. Meridiano», Anno III, n.36, p.10, 4 sett.1938
Ali nel cielo, Roma,«Ed. Meridiano», 1938
Anna e Bruno, Roma,«Ed. Meridiano», Anno III, n.31, p.11, 31 lug.1938
La figlia del capitano, Roma,«Ed. Meridiano», Anno III, n.34, p.10, 21 ago.1938
Gli angeli semplici, Roma,«Ed. Meridiano», 1938
Ballerina per se,Roma,«Ed. Meridiano», 1938
Di me antico operaio, vetrina di poesia, Roma,«Ed. Meridiano», Anno III, n.38, p.7, 18 sett.1938
Blocco sulla città, Roma,«Ed. Meridiano», 1938
Fantasia fuggitiva, vetrina di poesia, Roma,«Ed. Meridiano», Anno III, n.41, p.7, 9 nov. 1938
Forse, gridando, un giorno, vetrina di poesia, Roma,«Ed. Meridiano», 1938
Battono le stelle ai davanzali; Vento del sud; Acqua senza scampo né riviere; Quando passerai quella porta; Due momenti a Valle GiuliaRoma,«Ed. Meridiano», Anno V, n.9, p.7, 3 mar.1940
Primavera lontana; Antica sei; Stagione breve; Presagio; Fredda la notte ci ravvolge in fiati; Lamento del tempo tardo, Roma,«Ed. Meridiano», Anno IV, n.47, p.6, 26 nov.1939
Serata in famiglia, «Popolo di Trieste», 21 dicembre 1939
Il cleptomane, «Pattuglia», Forlì, 1939
Tepido respiro, vetrina di poesia, Roma,«Ed. Meridiano», Anno IV, n.1,,p.9, 1 gen.1939
Visita al fratello, Roma,«Ed. Meridiano», Anno IV, n.38, p.6, 24 set.1939
Blocco sulla città, Roma,«Ed. Meridiano», Anno IV, n.44, p.7, 5 nov.1939
Ali nel cielo di Fiume, Roma,«Ed. Meridiano», Anno IV, n.51, p.6,7, 24 dic.1939
Per un amore finito; Dove non sarò un nome neppure; Forse più grande strazio; Improvviso“, Roma, «Ed. Meridiano», Anno 5, n.33, p.6, 18 ago. 1940
Sirio più non mi parla; Fuochi a San Giovanni in Laterano; Aurisina“, Roma, «Ed. Meridiano», Anno 5, n.45, p.7, 10 nov.1940
Sera al paese, Roma,«Ed. Meridiano», Anno V, n.4, p.6, 28 gen.1940
Il nostro amico ciliegio, Roma,«Ed. Meridiano», Anno V, n.21, p.6, 26 mag.1940
La moglie slava, Roma,«Ed. Meridiano», Anno 5, n.35, p.10, 01 set. 1940
La Tua presenza è un grido,  vetrina di poesie, Roma, Ed. Meridiano», Anno 6, n.8, p.7, 23 feb. 1941
Chitarra , vetrina di poesie, Roma,«Ed. Meridiano», Anno 6, n.9, p.7, 02 mar. 1941
Un Mestiere difficileAnno 6, n.20, p.6, 18 mag. 1941
La casa sulle colline, «La vedetta d’Italia», Fiume, 27 aprile 1943
Il nastrino arancione, «La Provincia di Como», Como, 5 giugno 1947;«Correre del giorno», Taranto, 15 giugno 1947; «Gazzetta veneta», Padova, 18 giugno 1947
I conigli, «La voce di Fiume», Venezia, 15 giugno 1947
Il pianto di Terenzia, «Il Giornale», Napoli, 6 ottobre 1948
La testa dell’Imperatore, «L’Arena», Verona, 1948
Fidanzati nel parco, «Pomeriggio», Bologna, 30 gennaio 1949
Danzatrice solitaria, «Gazzetta Padana», Ferrara, 30 ottobre 1949
La città disperata, «La Gazzetta di Parma», Parma, 3 novembre 1949
La morte del marinaio, «Libertà», Piacenza, 9 dicembre 1949
L’imboscata, «Pomeriggio», Bologna, 12 febbraio 1951
La valigia, «Giornale di Vicenza», Vicenza, 10 gennaio 1952
5 racconti «Il Piccolo», Trieste 1972-1973


Collaborazioni con giornali e periodici

«Adamo (Lettere e Arti)» Brescia
Una monografia sul Mantegna, 2 ottobre 1947
Metodo e attribuzioni delle opere d’arte, 20 novembre 1947
Carlo Delfino, I buchi del formaggio, 20 gennaio 1948
Pittura contemporanea, 20 gennaio 1948
«Alto Adige» Bolzano
Curiosità estetiche. Le mani nella pittura, 26 febbraio 1950
«L’Arena» Verona
“Parnaso”, 17 novembre 1946
“Parnaso”, 15 dicembre 1946
“Le Lettere”, Narratori italiani, 25 marzo 1947
“Parnaso”, Scoperta di uno scrittore, 2 aprile 1947
“Parnaso”, 6 aprile 1947
“Le Lettere”, Nido di poeti, 13 aprile 1947
“Parnaso”, Vittorini il programmatico, 4 maggio 1947
La 8 T. di Milano per la ricostruzione, 29 maggio 1947
Artigianato italiano negli Stati Uniti, 5  giugno 1947
“Le lettere”, Diario di un’ombra, 6 giugno 1947
“Le Lettere”, Diario di un’ombra, 8 giugno 1947
“Le lettere”, Longanesi o della cattiva bonaria, 8 giugno 1947
Il fanciullo Orio Vergani, 22 giugno 1947
Carlo Delfino, Cronachetta artistico-letteraria di fine stagione, 26 giugno 1947
Carlo Delfino, “Parnaso”, Milano città dei premi letterari, 13 luglio 1947
“Parnaso”, Hemingway dove c’è il pericolo, 14 dicembre 1947
Libri d’arte, 23 dicembre 1947
Una mano ci guida, 1947
Si ripeterà il caso Svevo?, 1947
Pratolini, scrittore vagabondo, 25 gennaio 1949
«Arts» Parigi
L’art contemporain. Première saison italienne, 5 settembre 1947
«Avanti!» Milano
Premio Genova. Io sono vivo, 31 dicembre 1946
«Cinema» Milano
 28 febbraio 1950
«Corriere del Libro» Bologna
È stata creata la città dello spirito, 1947
«Corriere della Provincia» Como
Nelle sale del Palazzo Bianco il mondo del Magnasco, 27 giugno 1949
«Corriere di Trieste»
“Lettera Veneziana”, Luigi Zuccheri e i suoi animali in una pubblicazione del “Cavallino” curata da Garibaldo Marussi, 15 gennaio 1953
«Cronache» Bologna
Carlo Delfino, Gli svizzeri non si fidano, n. 13, 29 marzo 1947
Volpi vuole essere dimenticato, 7 giugno 1947
A Losanna è nata la felicità, n. 25, 21 giugno 1947
Il signor pastore istruisce le sposine e organizza gli angeli delle stazioni svizzere, 12 luglio 1947
«Eco di Biella»
Nel santuario di Oropa. Alle prese con l’arte sacra i più noti pittori moderni, 29 dicembre 1949
«Rivista Biella»
Garibaldo Marussi, Piero Bora : 1910-1941, n. 12 anno 1963
«La Fiera Letteraria»: giornale settimanale di lettere, scienze ed arti, Roma
I due compagni, Anno 12,n 40,p.4, 25 ott.1936
Bontempelli o della logica, «Meridiano», Roma, 10 agosto 1939
Cinquant’anni di pittura italiana. La mostra di Losanna, 3 aprile 1947
“Cronache milanesi”, 22 gennaio 1949
Discorso “pastiche” di Moreni ed esperimento letterario di Joppolo, “Cronache milanesi”, 26 febbraio 1949
Rembrandt e il suo tempo, 16 agosto 1949
Realismo vero e improprio,“Cronache d’arte”, 6 novembre 1949
Nuovi atteggiamento dell’Arte Sacra, “Cronache milanesi”, 16 novembre 1949
La città di Mathias Grunewald, 25 dicembre 1949
L’assegnazione del Premio Hemingway, 26 dicembre 1949
Morandi pittore senza fratture, n. 2, p. 7,  8 gennaio 1950
Inizio di stagione in tono minore, “Cronache milanesi”, 16 gennaio 1950
Mario NegriMostre Milanesi, n. 22, p. 7,  28 maggio 1950
Le seppie esotiche di Giulio Mosca, “Cronache milanesi”, febbraio 1950
Lucio Fontana scultore spericolato, 21 maggio 1950, p. 7
Paolo Buttini, 28 maggio 1950
La Biennale veneziana. Bilancio di mezzo secolo, 18 giugno 1950, p. 3
Maestri italiani alla Biennale, 18 giugno 1950, p. 3
Stato di mora per la scultura italiana?, 25 giugno 1950, p. 7
Pittori del padiglione italiano, 9 luglio 1950, p. 7
L’arte sensuale dei “Fauves”, 16 luglio 1950, p. 7
Sistemazione del Futurismo tra fauves e cubisti, 22 luglio 1950, p. 6
Il Cubismo e l’erba dell’intelligenza¸ 30 luglio 1950, p. 7
Sognava di diventare accademico il doganiere Rousseau, 6 agosto 1950, p. 7
In Georges Seurat e James Ensor il glossario della pittura contemporanea, 13 agosto 1950
Giudizio difficile per gli italiani, 3 settembre 1950, p. 7
Realisti e neorealisti si compromettono, 10 settembre 1950, p. 7
Piccola cronaca per regioni, 17 settembre 1950, p. 7
Curva dell’arte astratta, 15 ottobre 1950, p. 7
Misura di Pirandello, Garibaldo Marussi, A. 6, n. 49 (30 dicembre 1951), P. 11 : ill
Kerg resiste all’astrattismo,“Cronache milanesi”,4 novembre 1951
La pittura di Rossi “raccomandata” da Cézanne, “Cronache milanesi”, 11 febbraio 1951
Un fastidioso Leger. Un Tosi sempre poeta, “Cronache milanesi”, 1 febbraio 1953
Le Mostre d’Arte a Milano
«Rivista FINA» FINA Italiana
Splendore dei mosaici ravennatiRivista FINA, a. 6., n. 21, p. 27-31, giugno 1964
«Il Gatto Selvatico» ENI
Garibaldo Marussi, La 2ª mostra – premio Snam per le arti figurative pag.28;
Garibaldo Marussi, Eni cronache, pag.30
Garibaldo Marussi, La nostra casa, pag.31 (moda, medicina)
Garibaldo Marussi, Storia della pittura, pag.9
Garibaldo Marussi, Pietro Longhi, pag.32
1956 (II), Novembre – Dicembre, nn. 11 – 12
«Gazzetta di Mantova»
Il premio “Fila” a Moretti e Flora. Non nomi nuovi, ma glorie consacrate
, 6 aprile 1948
Gli angeli lignei sono scesi a Siena, 25 agosto 1949
Il premio Suzzara come l’ha visto un giornalista milanese. In groppa a un cavallino bianco il pittore nato sotto una buona stella, 11 settembre 1949
«Gazzetta Padana» Ferrara
Una curiosa situazione al nostro confine occidentale, 22n febbraio 1949
Varietà, 6 giugno 1949
Anche i minori sono dei grandi. Tesori lombardi a Zurigo, 12 dicembre 1949
Pittori a Saint Vincent, Ferrara, 7 novembre 1948
«Gazzetta del Popolo» Torino
Mostre d’arte in Svizzera, 1 maggio 1947
«Gazzetta Sera» Torino
Lo dicono ma non è vero. A Berna spargono l’oro per le strade, 4 giugno 1947
Accaduto in Svizzera tempo fa. Un cittadino si uccide non potendo pagare le tasse, 23 giugno 1947
«Gazzetta Veneta» Padova
Carlo Delfino, 13 giugno 1949
Carlo Delfino, Mostre e notizie d’arte, 5 settembre 1949
«Giornale di Brescia»
Il professore era un signore discreto. Einaudi davanti agli stambecchi che Mussolini donò alla Svizzera, 9 febbraio 1949—-Carlo Delfino, Piccola galleria, 16 ottobre 194
«Giornale della Libreria»
Carlo Delfino, Panorama della narrativa, n. 1, 1 maggio 1947
«Il Giornale di Vicenza»
Lo stranissimo caso del paesino di Claviéres, 12 febbraio 1949
Rivoluzione dell’automotrice, 18 novembre 1949
«Illustrazione Italiana» Milano
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, n. 15, 13 aprile 1945
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, n. 7, 16 febbraio 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, 16 marzo 1947
La catena della felicità, n. 13, 20 marzo (?) 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, n. 18, 4 maggio 1947
Il Duchino, “Cronaca d’oro”, 15 maggio 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, n. 24, 15 maggio 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, n. 21, 25 maggio 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, n. 28, 20 luglio 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, n. 30, 27 luglio 1947
Il Duchino, “Cronaca d’oro”, 27 luglio 1947
Memorie di un diplomatico, 27 luglio 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, n. 32, 10 agosto 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, 19 settembre 1947
Il Duchino, “Cronaca d’oro”, 27 settembre 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, 28 settembre 1947
Il Duchino, “Cronaca d’oro”, 12 ottobre 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, 16 novembre 1947
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, 30 novembre 1947 
Carlo Delfino, “La bottega dell’Antiquario”, 14 
dicembre 1947
«L’Italia» Milano
Curiosa situazione al nostro confine occidentale, 15 febbraio 1949
Carlo Delfino, Cronache d’arte , 9 agosto 1949
«Libertà» Piacenza
Il Collegio , 29 gennaio 1957
«Libreria» Milano
Carlo Delfino, Panorama della narrativa , 15 maggio 1947
Vergani: Bambino curioso, 15 maggio 1947
Il libro italiano in Svizzera, n. 3, 1 giugno 1947
Carlo Delfino, “Panorama della narrativa”, n. 3, 1 giugno 1947
Carlo Delfino, “Panorama della narrativa”, n. 7, 25 giugno 1947
Carlo Delfino, “Panorama della narrativa”, 1947
«Libreria Stampa» Lugano
Ulisse a Venezia, 9 giugno 1949
«Il Meridiano»: l’Italia letteraria, artistica, scientifica, Roma
Garibaldo Marussi, “Miracoli quotidiani”, i libri, Anno III, n.25, p.10, 19 giugno 1938
Garibaldo Marussi, “Un carattere” , i libri, Anno III, n.30, p.10, 24 luglio 1938
Garibaldo Marussi, “Cronache di poesia”, 1938
Garibaldo Marussi, “Autori europei”Anno III, n.40, p.11, 2 nov. 1938
Garibaldo Marussi, “Bontempelli o della logica”, 1938
Garibaldo Marussi, “Un carattere”, 1938
Garibaldo Marussi, “Racconti e disegni”, Anno III, n.38, p.10, 18 sett. 1938
Garibaldo Marussi, “Achille innamorato“, 
Anno III, n.47, p.10, 20 nov. 1938
Garibaldo Marussi, “Forse, gridando, un giorno”, vetrina di poesia, Anno III, n.49, p.7, 4 dic. 1938
Garibaldo Marussi, “Nessuno torna indietro“, Anno IV, n.5, p.10, 29 gen. 1939
Garibaldo Marussi, “Cronache di poesia”Anno IV, n.21, p.10, 28 mag. 1939
Garibaldo Marussi, Teorie e fatti della poesia“, Premessa: De Pisis, Comi, Zeboni, Catalano, Anno IV, n.36, p.4, 10 set. 1939
Garibaldo Marussi, “Narratori di sviluppo”, i libri, Anno IV, n.38, p.10, 24 set. 1939
Garibaldo Marussi, Tre giovani autori“, libri, Anno IV, n.8, p.14, 26 feb. 1939
Garibaldo Marussi, “L. Spreafico”, 27 agosto 1939
Garibaldo Marussi, “Di sette giorni è questo”, vetrina di poesia, Anno IV, n.13, p.6, 2 apr. 1939
Garibaldo Marussi, “Discorso su Tommaso Landolfi”Anno IV, n.48, p.3, 3 dic. 1939
Garibaldo Marussi, “Nascita del sonno“, Anno IV, n.12, p.5, 26 mar. 1939
Garibaldo Marussi, “Poesie di Novaro“, libri, Anno IV, n.20, p.10, 21 mag. 1939
Garibaldo Marussi, “Assalto al palazzo“, Anno IV, n.30, p.6, 30 lug. 1939
Garibaldo Marussi, “Betocchi, Caretti e altri poeti”, Anno IV, n.34, p.10, 27 ago. 1939

Garibaldo Marussi,”Del saper viaggiareAnno V, n.3, p.10, 21 gen. 1940
Garibaldo Marussi,”La Moglie slava“, 1940
Garibaldo Marussi,”Il nostro amico ciliegio“, 1940
Garibaldo Marussi,”Quando la vita aveva sapore“, Anno V, n.12, p.7, 24 mar. 1940
Garibaldo Marussi,”Quartieri alti“, i libri, Anno 5, n.24, p.10, 16 giu. 1940
Garibaldo Marussi,”Ritratto virile“, i libri, Anno V, n.19, p.10, 12 mag. 1940
Garibaldo Marussi,”Sera al paese“, Anno V, n.4, p.6, 28 gen. 1940
Garibaldo Marussi,”Uomini e armi per le strade istriane: da un diario fiumano“, Anno V, n.5, p.6, 2 feb. 1940
Garibaldo Marussi,”Tombari e i canto del gallo“, Anno V, n.7, p.4, 18 feb. 1940
Garibaldo Marussi,”Uomo al palo“, Anno 5, n.39, p.7, 29 set. 1940
Garibaldo Marussi,”Conoscenza dell’Italia; Sentinella sul muro“, narrativa, Anno 1940, n.30, p.7, 28 lug. 1940
Garibaldo Marussi,” Deserto dei tartari“, Anno 5, n.40, p.4, 06 ott. 1940
Garibaldo Marussi,”I Conigli“, Anno 6, n.1, p.7, 05 gen. 1941
Garibaldo Marussi,”Entrata al collegio“, Anno 6, n.6, p.6, 09 feb. 1941
Garibaldo Marussi, “Ballerina per se“, Anno 6, n.16, p.6, 20 apr. 1941
Garibaldo Marussi,”Fischiare come gli uccelli“, 1941
Garibaldo Marussi,”Un Mestiere difficile“, 1941
Garibaldo Marussi,”L’ Omnibus e Sanminiatelli“,  1941
Garibaldo Marussi, “Bontempelli o della logica“, Anno 6, n.32, p.3, 10 ago. 1941
Garibaldo Marussi, “Pancrazi e lo schiavo Esopo“, Anno 6, n.33, p.5, 17 ago. 1941
Garibaldo Marussi,”Un Uomo del tempo“, Anno 6, n.36, p.7, 07 set. 1941
Garibaldo Marussi, L’ Omnibus e SanminiatelliAnno 6, n.42, p.3,  19 ott. 1941
Garibaldo Marussi, Fischiare come gli uccelliAnno 6, n.46, p.4-5, 16 nov. 1941
Garibaldo Marussi,”Di un’infanzia felice“, Anno 7, n.18, p.4, 03 mag. 1942
«Oggi» Milano
Carlo Delfino, Finito il bel tempo per i mediatori, 29 ottobre 1946
«Panorama» Milano
D’Annunzio e Fiume, Arturo Marpicati, Garibaldo Marussi, n. 10, 12 settembre 1939
«Pesci Rossi» Milano
Cronache d’arte”, a. XVI, n. 1, gennaio 1947, pp. 21-22
Carlo Delfino, Per comperare i libri gli svizzeri varcano la frontiera, n. 4, 1947
Le maschere romane, n. 6
G. Marussi, Le due nature di Flaubert, come è nata Madame Bovary, maggio 1947
G. Marussi, Maria Devereux: un misterioso amore di Poe, giugno 1947
 «Il Piccolo», Trieste
Garibaldo Marussi, 5 racconti 1972-1973
«Pomeriggio» Bologna
Garibaldo Marussi, Dos Passos aspetta Marx, 14 ottobre 1949
«La Porta Orientale»
Garibaldo Marussi, “L’impresa di Fiume attraverso libri e giornali“, La porta orientale IX, n. 7-8-9, 1939
«
La Provincia di Como»
Ispirazione di Saint Vincent. Diventare un luogo di incontro dell’arte contemporanea internazionale, 27 ottobre 1949
«Quadrivio» Roma, grande settimanale letterario illustrato 
Garibaldo Marussi: “PEA la tentazione ed il romanzo” n. 38 del 13 marzo 1938 – anno sesto., Roma, Stabilimento tipografico, 1938
«Scena Illustrata» Firenze
Oropa città mistica, aprile 1949
«La Sicilia» Catania
Rinnegato da Roma il più piccolo Comune italiano, 18 febbraio 1949
«Le Stagioni» Milano
Carlo Delfino, Malessere di Sartre, marzo 1947
«Stile Fascista, Casa del Fascio» Fiume
“Edicola”, 1941
«Il Tempo» Roma
“Cronache milanesi”, Coscienza personale di James Ensor, 13 maggio 1949
«L’Unità» Milano
Il suicidio dell’artigianato, 19 giugno 1947
«La Vedetta d’Italia» Fiume
Di due scrittrici, 15 febbraio 1942
P.M.Pasinetti: L’ira di Dio
, 15 marzo 1942
Nota”, 25 marzo 1942
“Parnaso”, Viaggio armonioso di Bruno Barilli, 29 marzo 1942
“Nota”, 6 aprile 1942
“Nota”, 15 aprile 1942
“Parnaso”, 19 aprile 1942
“Parnaso”, 7 maggio 1942
“Nota”, 7 maggio 1942
“Nota”, 28 maggio 1942
“Parnaso”, I giovani e il romanzo, 3 giugno 1942
“Parnaso”, Poesia di Cardelli, 28 giugno 1942
Giani Stuparich romanziere triestino, 7 ottobre 1942
I mendicanti fanno festa, 12 dicembre 1942
Candore di Lisi, 17 gennaio 1943
“Parnaso”, Attualità di Ungaretti, 27 aprile 1943
Noia felice, 12 maggio 1943 
«Vernice» Trieste
“Notiziario milanese”, Pittura e scultura dei due Tallone, 1949
«La Voce d’Italia» Parigi
Le centomila lire di Hemingway a un piccolo maestro siciliano, 8 novembre 1949


Edizioni d’arte

I Fauves”, Garibaldo Marussi, Edizioni del Cavallino, Venezia 1950
“Luciano Ricchetti”, Garibaldo Marussi, Piacenza, 1951
“Pablo Picasso. Il periodo blu e il periodo rosa”, Garibaldo Marussi, Garzanti, Milano 1955
“Leopoldo Kostoris 1908-1956”, scritti di U. Apollonio, L. Budigna, V. Guidi, G. Marussi, L. Mazzi, Trieste 1957
“Il paesaggio nella pittura italiana”, Garibaldo Marussi, Edizioni M. Confalonieri, Milano 1959
“Modigliani”, Garibaldo Marussi, Studio Editoriale d’Arte Perna, Milano 1960
“Disegno italiano moderno. 50 disegni di artisti italiani”, Garibaldo Marussi, Sandro Maria Rosso Editore Stampatore, Biella 1960
“Primo Conti, 50 anni di pittura”, Sansoni Editore, 1962
Michelangelo Guacci, Milano, Grafiche editoriali Ambrosiane, 1962
Antologia dell’arte moderna: Maestri Italiani: 24 capolavori scelti e annotati da Garibaldo Marussi”, vol. I; Studio Editoriale d’Arte Perna e Istituto Editoriale Italiano, Milano 1963
Antologia dell’arte moderna: maestri stranieri: 24 capolavori, a cura di Garibaldo Marussi, vol. II, Studio Editoriale d’Arte Perna e Istituto Editoriale Italiano, Milano 1963
“Modigliani”, Garibaldo Marussi, Studio Editoriale d’Arte Perna, Milano 1963
“Gianni Brusamolino. 10 acqueforti 2 litografie. Curzia Ferrari. 10 poesie”, prefazione di Garibaldo Marussi, G. Upiglio e C. Edizioni d’arte «Grafica uno», Milano 1964
I maestri dei maestri, da Giotto a Picasso, Garibaldo Marussi, Studio Editoriale D’Arte Perna, Milano 1964
“The Italian Masters”, text by Garibaldo Marussi,  commentary on the plates by E. Camesasca, design and lay-out under the supervision of Silvio Coppola, Studio Editoriale d’Arte Perna, Milano 1964
“La giornata provvisoria. 10 acqueforti, 2 litografie / Gianni Brusamolino . 10 poesie”, Ed. G. Upiglio-Grafica Uno, Milano, 1964
“Splendore dei mosaici ravennati”, Ed. FINA Italiana, 1964
“L’arte di Secan”di Claude Marx Roger, George Waldemar, Raymond Charmet, Garibaldo Marussi, Grafiche Editoriali Ambrosiane, Milano – Parigi 1965
Adolfo Grassi“, Garibaldo Marussi, Ed. Olimpia, Milano 1965
“Jennifer Montagu, bronzi”, Garibaldo Marussi, Ugo Mursia & C., Milano 1965
“Le Meraviglie del Collezionista: Figure di Van Gogh”, presentazione di Garibaldo Marussi, Studio Editoriale d’Arte Perna, 1965
“Figure di Van Gogh / Vincent Van Gogh“, Garibaldo Marussi, Studio Editoriale d’Arte Perna, Milano 1965
“Ugo Sissa”, Ed. Mursia, 1965
“Renoir”, Garibaldo Marussi, Studio Editoriale d’Arte Perna, Milano 1967
“Remo Bianco”, Garibaldo Marussi, Edizioni MD, Roma, 1971
Rolf Rappaz: Permutationen. (Rolf Rappaz: Permutations)“, Garibaldo Marussi, Edizioni Techne, 1972
“Giovanni Giordani”, Garibaldo Marussi, GEA, Milano, 1973
Luciano Ceschia“, testi di Francesco Tentori, Luciano Morandini, Garibaldo Marussi, G. Molina, Giorgio Mascherpa, Umbro Apollonio. Regione Friuli Venezia Giulia, 1983
“Renoir, opera monografica di Renoir”, Garibaldo Marussi, con 21 composizioni litografiche a colori, Ed. Velar Gorle, 1989
“Modigliani Amedeo, grafica Marino Ferrari e Adriana Luisa Menghi”, Garibaldo Marussi, Ed. Velar Gorle, 1990
“Claudio Bianchi: la cerimonia del te: pittura grafica in una fase di transizione 1953-96″,  Garibaldo Marussi, Decio Gioseffi, Sergio Molesi, Giulio Montenero. Ed. Comune di Trieste, 1997


Cataloghi di mostre

Gino Meloni, Carmelo Cappello, Gianfranco Ferroni, testi di Raffaele De Grada, Dino Formaggio, Garibaldo Marussi, Saletta degli Amici dell’Arte, Ed. Alla Saletta, Tip. E. Bassi, Modena 2 – 10 marzo 1950
Arturo Martini, Galleria del Sagittario, Milano, 1950
Omaggio a Trieste: disegni di Nicola Sponza, Ed. Galleria Cairola, Milano, dal 26 aprile al 7 maggio 1951
Vittorio Tavernari, Garibaldo Marussi, Galleria Il Milione, Milano gennaio 1951
Carlo Carrà, Garibaldo Marussi, Saletta degli Amici dell’Arte, Modena, 19 – 29 gennaio 1952
Zuccheri, Garibaldo Marussi, Galleria del Cavallino, Venezia 6 giugno 1952
Guido La Regina, 234ª mostra del Cavallino, Garibaldo Marussi, dal 26 aprile al 9 maggio 1952
Luigi Zuccheri, Ed. Cavallino, Venezia, 1952
Giorgio Campanini, Ed. Galleria Gussoni, Tip. Montello, Milano, 11-12 novembre 1952
Gino Meloni, a cura di Garibaldo Marussi, Galleria del Cavallino, Venezia 19 – 28 settembre 1953
Gianni Molteni Ed. Cavallino, Venezia, 1953
Maurice Esnault, Ed. Galleria del Sole, Milano, aprile 1955
Dipinti di Pierre Clerk, Ed. Galleria d’arte Totti, Milano, 1955
Ottorino Olgiati, 324. Mostra Ed. Cavallino, Venezia, dal 27 maggio al 5 giugno 1955
Tarcisio Generali, Ed. Cavallino, Venezia, 1955
Pablo Picasso, Coedizione Abrams E Garzanti s.d. ma, Amsterdam, 1955
Carlo Guarienti, Ed. Cavallino, Venezia, 1956
Miro Fava D’Anna, Ed. Galleria Montenapoleone, Milano, 5 gennaio 1956
Luciano Richetti, Piacenza, Tip. Piacentino, 1956
Leopoldo Kostoris, 1908-1956, Trieste, Tipografia litografia Moderna, 1957
Giuseppe Cesetti, Garibaldo Marussi, Milano, Galleria Annunciata, 16-29 marzo 1957
Fausto Pirandello, Garibaldo Marussi con note di Lionello Venturi e Roberto Papini, Milano, Galleria Blu, 25 novembre – 15 dicembre 1957
Scultura svizzera contemporanea all’aperto, a cura di Garibaldo Marussi, catalogo della mostra (Como, Villa Olmo, 20 settembre – 12 ottobre 1958), in collaborazione con il Comune di Bienne, Como 1958
Jef  Verbrak, Ed. Cavallino, Venezia, 1958
15 disegni di Franco Rognoni, Garibaldo Marussi, Edizioni del Milione, Milano 1958
Federico Righi, Ed. Galleria Russo, Roma, 1958
Scultura svizzera contemporanea all’aperto, Ed. Villa Olmo, Como, 1958
Il paesaggio nella pittura italiana. Collana di monografie dedicate alla pittura italiana dalle origini ad oggi, Milano, Ed. Confalonieri, 1959
Mario Carletti, Ed. Centro Artistico San Babila, Milano dal 14 al 25 novembre 1959
Remo Bianco, Ed. Cavallino, Venezia, 1959
Attilio Vella, Garibaldo Marussi, S.l., 1959
Gimo Pittaluga, Ed. Cavallino, Venezia, 1959
Franco Rognoni, Galleria L’Annunciata, Milano dal 10 al 29 gennaio 1959
Giovan Battista Caputo, Ed. Cavallino, Venezia, 1960
Carmelo CappelloCentro Artistico San Babila, Milano, dal 21 novembre 1960 al 2 dicembre 1960
Mostra nazionale di pittura sul tema Zolfo, presentazione di Marco Valsecchi; introduzione di Garibaldo Marussi, Premio Ente zolfi italiani, Tip. S. Pezzino e F., Palermo, 1961
Selezione di pittura francese: Braque, Kisling, Renoir, Rouault, Utrillo, Vlaminck, Ed. Galleria Gian Ferrari, Milano, dal 2 al 13 dicembre 1961
Ugo Guarino, Garibaldo Marussi, Milano, Salone Annunciata, 30 novembre – 13 dicembre 1961
Arte fantastica, Luciano Budigna, Gillo Dorfles, Garibaldo Marussi, Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, Trieste 1961
Jorgen Haugen Sorensen, Garibaldo Marussi, 346ª Mostra del Naviglio dal 25 novembre al 5 dicembre 1961, Galleria del Naviglio, Milano 1961
Opere di Mario Sironi, Garibaldo Marussi, Torino, Viotti Galleria d’arte moderna, 20 novembre – 3 dicembre 1962
Paolo Baratella, Ed. Galleria San Matteo, Genova, dal 22 al 31 marzo 1962
Opere di Mario Sironi, Ed. Galleria Viotti, Torino, 1962
Denise Mennet, Ed. Cavallino, Venezia, 1962
Prima mostra d’arte “Cà Verza”: pittura nell’arredamento 1962, Ed. Palazzo Cà Verza di Corbetta, MI, dal 11-03-1962 al 25-03-1962
Valentino Vago, Garibaldo Marussi, Milano, Salone Annunciata, 14 dicembre 1962 – 3 gennaio 1963
Arturo Cavalli, Ed. Cavallino, Venezia, 19 – 28 gennaio 1963
Herbert Jochems, Ed. Cavallino, Venezia, 1963
Jorgen Haugen Sorensen, 346. mostra Galleria del Naviglio, Milano, 25 novembre – 5 dicembre 1961
Pittori di tre generazioni, Ed. Galleria d’arte Taras dell’Ente provinciale per il Turismo, Taranto, 8-23 giugno 1963
Silvio Zanella, testo di Garibaldo Marussi, Milano, Galleria Pater, gennaio 1963
Arte cinetica, catalogo della mostra (Trieste, Palazzo Costanzi, luglio – agosto 1963), testi di L. Budigna, G. Dorfles, Garibaldo Marussi, M. Mascherini, Trieste 1963
Scipione, a cura di Garibaldo Marussi, Biella, Ed. Centro Internazionale di Arti Figurative, 27 novembre – 20 dicembre 1963
Piero Bora: 1910-1941, Ed. Centro internazionale di arti figurative, Biella, 1963
Silvio Zanella, Milano, Galleria Pater, gennaio 1963
Olii, xilografie, tavole incise e dipinte di Luigi Spacal,, testo di Garibaldo Marussi, Ed. Galleria del Sagittario, Milano dal 18 marzo al 7 aprile 1964
Berto Ravotti, Garibaldo Marussi, Galleria Pater, Milano, dal 18 gennaio 1964
Federigo Severini, Garibaldo Marussi, Verona, Edizioni d’Arte Ghelfi 1964
Federico Righi, Ed. Galleria Russo, Roma, 23 marzo-5 aprile 1964
Arturo Martini, Garibaldo Marussi, Milano, Galleria del Sagittario 6 maggio – 6 giugno 1964
Arte fantastica, catalogo della mostra (Trieste, Castello di San Giusto, luglio – agosto 1964), testi di Luciano Budigna, Gillo Dorfles e Garibaldo Marussi, Trieste 1964
Arte Cinetica, Palazzo Costanzi, Garibaldo Marussi, Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Trieste, Trieste luglio-agosto 1965
Ugo Sissa, testo di Garibaldo Marussi, Milano, Galleria Cadario, 20 maggio – 15 giugno 1965
Milena Milani, Garibaldo Marussi, Trento, Galleria d’arte L’Argentario, 3 – 15 maggio 1965
Annalisa Cima, Garibaldo Marussi, Venezia, 632ª mostra Galleria del Cavallino, 30 ottobre – 9 novembre 1965
VI Concorso Internazionale del Bronzetto, Giorgio Mascherpa e Garibaldo Marussi, Sala Della Ragione, Padova, Italia, 1965
Adolfo Grassi, Garibaldo Marussi, Galleria del Sagittario, Milano dal 25 mar. al 7 apr. 1965
Francoise Gilot, Ed. Galleria Trentadue, Milano, dal 21 dicembre 1965 al 13 gennaio 1966
Ugo Sissa, Ed. Galleria Cadario, Milano 20 maggio-15 giugno 1965
Adolfo Grassi, Ed. Galleria del Sagittario, Milano, 1965
VI Concorso Internazionale del Bronzetto, Ed. Sala Della Ragione, Padova, 1965
Boris Mardešić, Ed. Il Cancello, Bologna, 1965
Oddino Guarnieri, Tip. Veneta, Venezia, 1965
Guido ChitiGalleria d’arte Cavour, Milano, dall’8 marzo al 23 marzo 1965
Bronzi / Jennifer Montagu, Ed. Galleria Cadario, Milano 1965
Giuseppe Cuoco, Ed. Galleria Montenapoleone, Milano, 26 giugno 1965
Arturo Spozio, Garibaldo Marussi e Albano Rossi, Ed. Telestar, Palermo, 1965
Braque, Calder, Chagall, Mirò, Picasso, Garibaldo Marussi, Monza, Galleria Civica, 19 dicembre 1965 – 10 gennaio 1966
Di Salvatore, Nino Di Salvatore, Gillo Dorfles, André Bloc, Garibaldo  Marussi, Sergio Bettini, Marco Valsecchi, Giovanni Marangoni, Gisela Pflugbeil, Simone Frigerio, René Massat, Claude Rivière, Michel Seuphor, Marcel Fryns, Galleria Flaviana, Locarno, CH, 1966
Arturo Spozio, presentato da Garibaldo Marussi e A. Rossi, Palermo 1966
Gianluigi Giovanola, Garibaldo Marussi, Venezia, Galleria del Cavallino, 7 al 21 febbraio 1966
Arturo Spozio, Ed. Telestar, Palermo, 1966
Braque, Calder, Chagall, Mirò, Picasso, Ed. Galleria Civica, Monza, 1966
Luciano Silvani, Ed. Galleria Gussoni, Milano, dal 18 febbraio al 1 marzo 1966
Gianluigi Giovanola, Ed. Cavallino, Venezia, 1966
Nello Leonardi, Ed. Galleria Viotti d’arte moderna, Torino 1966
Luciano Silvani, Ed. Galleria Gussoni, Milano dal 18 febbraio al 1 marzo 1966
Fausto CarlinoGalleria Montenapoleone, Milano dal 28 aprile al 9 maggio 1966
Elvio Becheroni, Garibaldo Marussi, Galleria d’arte L’Argentario, Trento dal 27 gennaio al 11 febbraio 1966
Boris Mardešić, Garibaldo Marussi, Galleria Il Cancello di Bologna, dal 25 febbraio 1966
‎7ª Biennale Nazionale d’Arte Sacra Contemporanea – “Premio Federico Motta Editore”di Garibaldo Marussi e Angelo Maria Raggi, 1966
Boris Mardešić, Fausto Carlino, Ed. Galleria Montenapoleone, Milano, 1967
L’uomo e lo spazio. Lo Spazialismo. Humour Graphic, catalogo della mostra (Trieste, 8 – 31 luglio 1967), testi di Gillo Dorfles e Garibaldo Marussi, Trieste 1967
Jochems, Garibaldo Marussi, Carlo Munari, Edizioni Viotti, Torino 1967
Renzo Orvieto pittore, Garibaldo Marussi, Galleria Gian Ferrari, Milano, 11 – 24 novembre 1967
Luciano Celli675ª Mostra Ed. Cavallino, Venezia, dal 5 al 18 dicembre 1967
Herbert Jochems, Ed. Viotti, Torino, 1967
Renzo Orvieto: pittore, Ed. Galleria Gian Ferrari, Milano, 1967
Pepe Diaz, Ed. Galleria Il Naviglio 2, Milano, dal 14 al 27 giugno 1967
Giovannino Servettaz, Ed. Galleria Montenapoleone, Milano, dal 30 gennaio all’8 febbraio 1967
Miguel Berrocal466ª Mostra Ed. Galleria del Naviglio, Milano, dal 7 al 21 febbraio 1967
Arte cinetica, Ed. Azienda Autonoma Turismo, Trieste, 1967
Antonio Nadiani: politipie e tempere, Ed. Galleria d’arte Totti, Milano, 1967
Sergio GaglioloGalleria Beniamino d’arte moderna, Sanremo, dal 13 aprile al 1 maggio 1968
Boris Mardešić
690. mostra della Galleria del Cavallino, Venezia dal 9 al 23 agosto 1968
50 anni di disegno italiano, a cura di Garibaldo Marussi, Palazzo Costanzi, Trieste, 5 – 20 aprile 1968
Ida Barbarigo, Alik Cavaliere, Bruno Pulga, Garibaldo Marussi, Museo di Vicenza, mostra a Palazzo Chiericati organizzata in collaborazione con la Kunsthalle di Normberga 28 settembre – 20 ottobre 1968, Vicenza 1968
Vanni Viviani, Garibaldo Marussi, Galleria d’Arte “L’Argentario”, 11/27 dicembre 1968
Fontana e lo spazialismoPalazzo del Liceo scientifico, Ente Provinciale Turismo, Ed. Trifogli, Ancona, 29 dicembre 1968 – 12 gennaio 1969
Livio Rosignano, Ed. Galleria il Cannocchiale, Milano, dal 29 aprile al 10 maggio 1968
50 anni di disegno italiano, Ed. Rotary Club, 1968
Sergio Gagliolo, Ed. Galleria Beniamino d’arte moderna, Sanremo, 1968
Nuovi materiali Nuove tecniche, Ed. Comune di Caorle, 1969
Boris Mardešić, Ed. Galleria d’arte R. Rotta, Genova, 1969
Giorgio Pitassi, Ed. Galleria d’arte Pegaso, Milano, 16-31 ottobre 1969
Markus Vallazza, Ed. Galleria delle Ore, Milano, 1969
Michele Cascella, Ed. Grafic Olimpia, Milano, 1969
Boris Mardešić, Ed. Circolo culturale artistico Gi3, Seregno, dal 2 al 16 marzo 1969
Marino Sormani, Torino, Ed. Galleria d’Arte Moderna “Viotti”, dal 22 marzo al 4 aprile 1969
Markus Vallazza, testo di Garibaldo Marussi,, Milano, Galleria delle Ore, dal 5 al 18 aprile 1969
Michele Cascella, testo di Garibaldo Marussi,, Milano, Galleria Levi, 11 novembre – 11 dicembre 1969
Nuovi materiali Nuove tecniche, FrancoPassoni,  Luigi Mallè, Garibaldo Marussi, Lorenza Trucchi, Comune di Caorle 1969
Imre Reiner, con testi di Garibaldo Marussi e V. Fagone, Milano, Square Gallery, 12 maggio – 14 giugno 1970
Fratel Venzo S. J. , Ed. Galleria della Trinità, Roma, 1970
Luciano Fabbri, Ed. Galleria d’arte Angelo Mariani, Ravenna, 1970
Jolanda Schiavi pittrice, Edizioni Galleria d’arte Borgonuovo, Milano, 14 marzo-27 marzo 1970
Attilio Alfieri, Garibaldo Marussi, Ed. Società Promotrice Belle Arti, Torino dal 18 novembre al 8 dicembre 1971
Milena Milani, Garibaldo Marussi, Franco Passoni, Ed. Galleria La Fontana, Savona, 19 dicembre – 9 gennaio 1971
Sergio Stocca, Garibaldo Marussi, Vismara arte contemporanea, 1971
Gino Bogoni, Spoleto, Ed. Galleria Plinio il Giovane, giugno-luglio 1971
Giuseppe Guarino, Ed. Galleria d’Arte Palazzo Vecchio, Firenze, dal 16 al 29 gennaio 1971
Marino SormaniTorino: Quaglino – Incontri, 1971
Remo Bianco, Centro d’Arte Settimiano, Roma, da martedì 18 aprile a martedì 2 maggio
Piero Marussig: Periodo triestino, Garibaldo Marussi, Palazzo Costanzi, Rotary Club di Trieste, Comune di Trieste, 1972
Jolanda Schiavi pittrice, Ed. Galleria d’arte Borgonuovo, Milano, 1972
Enrico De Cillia, Ed. Galleria Torbandena, Trieste, dal 23 marzo al 12 aprile 1972
Rodolfo Violapresentazione di Andre Verdet ; testi critici di Garibaldo Marussi … Ed. Arte Centro Quaglino, Torino, 1972
Boris MardešićGaribaldo Marussi e Mario De Micheli, Ed. Istituti culturali del Comune di Modena, Galleria della Sala di Cultura, 13-30 maggio 1972
La pittura psichedelica di Aladino Ghioni, Garibaldo Marussi, Edizioni d’Arte Ghelfi, Verona 1972
Incontro con Pericle Stromillo, Torino, Ed. Quaglino-Incontri, dal 18 novembre 1972
Grafica di Alfredo FabbriGaribaldo Marussi, Ghelfi, Verona 1973
La pittura di Mario Eugenio Lovri, estratti di Valerio Mariani, Giuseppe Sciortino, Luciano Budigna, Renzo Biasion, Garibaldo Marussi, Domenico Cara, et al., Edizioni d’Arte Ghelfi, Verona 1973
Luciano Ceschia, Garibaldo Marussi, Regione Friuli Venezia Giulia, 1973
Renzo Orvieto
scritti di Franco Solmi, Garibaldo Marussi, Franco Miele, Franco Passoni, Galleria d’Arte Pinacoteca, Roma 1973
Sergio Cassano, Ed. Galleria Pater, Milano, 1973
Vanni Viviani, selezione antologica“, testi di Mauro Corradini e Mauro Panzera. Antologia critica con scritti di Carlo Munari, Garibaldo Marussi, Mario De Micheli, Roberto Sanesi, André Verdet, et al., Pinacoteca Comunale, Modena 1989


Traduzioni

André Gide, Se il grano non muore, Milano, Bompiani, 1947
Francis Carco, La leggenda e la vita di Utrillo, Milano, Bompiani, 1949
René Huyghe, Delacroix, Milano, Garzanti, 1963
Jennifer Montagu, Bronzi, Milano, Mursia, 1965
Françoise Gilot, Carlton Lake, Vita con Picasso, Milano, Garzanti, 1965
André Gide: I sotterranei del Vaticano, I falsari, Se il grano non muore, Milano, V. Bompiani, 1974
Françoise Gilot, Carlton Lake, Vita con Picasso, Torino, Allemandi Editore, 1999
Françoise Gilot, Carlton Lake, Vita con Picasso, Roma, Allemandi Editore, 2015


Alcuni ritagli, lettere e cartoline di Garibaldo Marussi sono, inoltre, conservati presso l’archivio del MART, Museo d’arte Contemporanea di Trento e Rovereto e presso l’archivio de Il Caffè di Montecalvo in Foglia (Pesaro Urbin0) e presso il Fondo Gianni Vagnetti, Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux, Firenze.

Eugenio Montale – “Non posseggo nemmeno una Divina Commedia”

Tre lettere inedite di Eugenio Montale indirizzate all’insigne classicista Manara Valgimigli, datate tra il 1946 e il 1954, dipingono un inedito Montale, “compassato e guizzante, lento e astuto”. Nel trittico di lettere, infatti, le astuzie del poeta Nobel insorgono fino al paradosso di rifiutare una lectura Dantis adducendo come motivo di non possedere “nemmeno una…
Per saperne di più

Inaugurata la nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Milano

Martedì 13 dicembre 2016 si è inaugura in viale Pasubio 5, a Milano, la nuova sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, uno spazio di cittadinanza, una storia da scrivere assieme. Dare nuova vita a un’area nevralgica di Milano dismessa da tanti, troppi anni. Donare alla città uno spazio comune di confronto, studio e crescita civile.
Alla luce di questo duplice obiettivo, perseguito con appassionata tenacia, la nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli a Milano Porta Volta, con il progetto architettonico di Jacques Herzog e Pierre de Meuron (“un’opera rigorosa, austera, radicale, caleidoscopica e distintiva,” nelle parole di Carlo Feltrinelli), si staglia come un unicum nel panorama dell’urbanistica italiana contemporanea.
Oltre 6.000 persone hanno visitato la nuova sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli nella giornata inaugurale, animando gli spazi e la libreria e assistendo alle performance fino alle 23. La sfida di cittadinanza proposta ieri, riassunta nella parola chiave partecipazione, è stata colta. Fino a sabato, grazie alla collaborazione con Comune di Milano e Fondazione Cariplo, continua Voices and Borders, la rassegna di letture, proiezioni, incontri e spettacoli dedicati alle altre tre sfide di cittadinanza proposte dal mondo contemporaneo e raccolte dall’attività di ricerca di Fondazione: Confini, Sostenibilità, Fonti e Memoria.
Ad ognuna di queste sfide è dedicata una delle prossime giornate ed è associata una parola chiave in grado di raccontare al pubblico la relativa tematica: Borders, Planet, Memory.
Durante ciascuna giornata vengono proposti un testo di riferimento del patrimonio della Fondazione, una pubblicazione digitale della collana Utopie e un momento culturale/performativo in Sala Polifunzionale, cuore del progetto della nuova sede.
Sabato, con parola chiave Echoes, verranno raccolti gli echi dei giorni precedenti e proposta una giornata dedicata alla musica.
Il tema di fondo di Voices and Borders è il rapporto tra individuo e collettività, tra azione personale e trasformazioni sociali: uno sguardo sul presente che passa dalla conoscenza del passato e dalla convinzione che cambiare le cose, per migliorare le condizioni di vita di tutti, è possibile.
Il nuovo corso della Fondazione è infatti incentrato sul concetto di Spazio di Cittadinanza: sul pensiero e sull’azione intesi come azione civile, volta a consegnare alla collettività un cambiamento duraturo che nasce dal dialogo, dal confronto, dalla ricerca e dalla conoscenza.
Fino al 13 gennaio, in collaborazione con la Galleria Lia Rumma, la nuova sede di Viale Pasubio sarà arricchita dall’installazione site specific “Nineteen Locations of Meaning” dell’artista Joseph Kosuth.

Progetto e storia

Il volume dà conto di questa unicità, affiancando le parole dei protagonisti a un ricco apparato iconografico che illumina la storia dell’area e della Fondazione, riconducendole alla nuova comune progettualità: un’utopia che non sia irraggiungibile chimera ma visione concreta e condivisa.

La Biblioteca – Istituto Feltrinelli. Progetto e storia

L’“Annale” ripercorre per la prima volta l’intenso lavorio sfociato nella costruzione di una delle più singolari istituzioni culturali, la Fondazione Feltrinelli, raccontandone la storia corale e collettiva, ma anche proponendo i profili biografici individuali degli intellettuali che concorsero a gettarne le fondamenta. Al momento della sua fondazione, nel 1949, la Biblioteca Feltrinelli si impegnò in un progetto ambizioso e originale: la costituzione di un patrimonio bibliografico e documentario relativo alla storia del socialismo e del movimento operaio italiano ed europeo, attraverso un lavoro di ricerca e di acquisizione che prese forma attraverso la tessitura di un solido reticolo di contatti culturali internazionali.
Il progetto voluto da Giangiacomo Feltrinelli poté svilupparsi mediante la collaborazione di una nuova generazione di studiosi, che sarebbero stati protagonisti del rinnovamento della storiografia dell’età moderna e contemporanea, attratti dall’idea di partecipare a un progetto culturale inedito, in grado di sostanziare l’identità della sinistra di allora, che aveva eretto la storia a canone interpretativo e a linea-guida della trasformazione politica.
Giuseppe Del Bo e Franco Ferri, Franco Della Peruta e Gianni Bosio, Giuliano Procacci e Stefano Merli, Luigi Cortesi e Luciano Cafagna, furono, insieme con altri storici di rango, coloro che animarono con le loro prime ricerche e con la loro passione politica la Biblioteca Feltrinelli, di cui questo “Annale” ricostruisce le vicende, attraverso l’uso di inediti documenti d’archivio. Il clima di esasperata contrapposizione ideologica di quegli anni, segnati dalla guerra fredda e dallo stalinismo, almeno fino al cruciale 1956, non impedì che si compisse uno straordinario sforzo collettivo all’insegna del rigore filologico e del rispetto della realtà storica, sfociato nella realizzazione di una sede unica di conservazione del patrimonio culturale della sinistra europea, dalle sue radici illuministiche fino all’Ottocento, tra rivoluzione industriale, Quarantotto e Comune di Parigi.

FELTRINELLI
Collana: Annali Della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli
Pagine:  528
Prezzo: 50,00€
ISBN:  9788807990717
Curatori: Giuseppe Berta e Giorgio Bigatti


Informazioni: www.fondazionefeltrinelli.it – #FeltrinelliPasubio – Tel. 02 495 8341 –  @FondazioneFeltrinelli
Ufficio Stampa:  Consultant Barabino&Partners S.p.A. – Anna Manfredini –  a.manfredini@barabino.it – Tel.: 02 72023535

Fondazione Giangiacomo Feltrinelli
Viale Pasubio 5
Milano

 

Intervista a Angelo Lorenzo Crespi su D’Annunzio segreto e su Eugenio Montale di Gianni Marussi

Intervista a Angelo Crespi

Abbiamo intervistato nel nostro studio di Cologno Monzese Angelo Lorenzo Crespi sul suo nuovo spettacolo teatrale: “d’Annunzio segreto” e sul libro Eugenio Montale – “Non posseggo nemmeno una Divina Commedia”, che lo vede anche in veste di editore con Cristina Toffolo De Piante e Luigi Mascheroni. Tre amici che condividono l’interesse per la genialità umana espressa attraverso un’idea artistica, intellettuale e tecnica. Il libro è stato presentato ieri alla Fondazione Maimeri.

Fondazione Maimeri

Nel contrasto tra giorno e notte, euforia e malinconia, commedia e dramma, si svolge il “d’Annunzio segreto”, il nuovo spettacolo di Edoardo Sylos Labini.
Siamo nelle stanze del Vittoriale negli ultimi anni di vita di d’Annunzio.
Gabriele di giorno è ancora vivo, ironico, sprezzante, gioca in modo perverso con le sue amanti, la pianista Luisa Baccara e la sua governante Amelie Mazoyer, le intrattiene, le manipola, le aizza l’una contro l’altra, progetta nuove imprese, litiga con Mussolini, pretende di essere coccolato, osannato, idealizzato. Di notte, al contrario, d’Annunzio, seduto al suo scrittoio, intesse un lungo e poetico dialogo, con l’unica donna che lo ha amato e che lui ha amato ma che ora non c’è più: il mito Eleonora Duse. Rivive le straordinarie prove teatrali della Città Morta, lo scandalo pubblico del romanzo “Il Fuoco” e una travolgente versione della “Pioggia nel Pineto”. Tra amore e grande letteratura, gelosie e tradimenti arriva a teatro Il Vate degli italiani come non l’avete visto mai.

EDOARDO SYLOS LABINI D’ANNUNZIO SEGRETO
drammaturgia: Angelo Crespi
con il patrocinio del: Vittoriale degli italiani
con: Giorgia SinicomiEvita Ciri, Chiara Lutri, Priscilla Micol Marino e con Viola Pornaro nel ruolo di Eleonora Duse
scene e costumi: Marta Crisolini Malatesta 
disegno luci: Pietro Sperduti
musiche originali: Antonello Aprea
maestro d’armi: Renzo Musumeci Greco
assistente alla regia: Eliseo Pantone

regia: Francesco Sala


Eugenio Montale – “Non posseggo nemmeno una Divina Commedia”
Prezzo: € 30,00

Pagine: 24
Postfazione: Davide Brullo
Sopraccoperta d’artista: “La città ideale” (2016) di Roberto Floreani, riprodotta su carta cotone della cartiera Amatruda
Stampato: in 500 copie su carta Century Cotton Laid White prodotto dalle cartiere Fedrigoni, di cui 99 numerate a mano, più 10 copie d’artista

Tre lettere inedite di Eugenio Montale indirizzate all’insigne classicista Manara Valgimigli, datate tra il 1946 e il 1954, dipingono un inedito Montale, “compassato e guizzante, lento e astuto”.
Nel trittico di lettere, infatti, le astuzie del poeta Nobel insorgono fino al paradosso di rifiutare una lectura Dantis adducendo come motivo di non possedere “nemmeno una Divina Commedia”, o di ostentare un’umiltà di maniera per convincere l’amico a partecipare alla giuria di un premio letterario, o ancora di chiedergli, quasi sfacciatamente, di scrivere in sua vece un articolo dedicato alle poesie latine di Pascoli. Insomma, piccole furbizie, al cospetto della straordinaria opera poetica di Montale, che ci rendono però l’essenza del poeta “bestia rara, angelico e bestiale, creatura totale, che sa, nel gran teatro del mondo, essere bradipo, anguilla, moschettiere, upupa e unicorno”.  

La casa editrice De Piante vuole avere una forte specializzazione nell’ambito letterario e artistico: prose d’arte, elzeviri, lettere, poesie, brevi saggi storico/critici. Requisito inderogabile: nessun autore vivente (o comunque non al di sotto della soglia del Venerato Maestro, cioè 90 anni): esistono troppi testi perduti o dispersi da recuperare per permettersi la stupidità di immetterne sul mercato di nuovi (e con ogni probabilità inutili). Non vogliamo lanciare giovani esordienti ma rileggere autori riconosciuti (dalla critica e dal pubblico). Gli autori pubblicati saranno, orientativamente, soltanto autori italiani (come italiano è il nome della casa editrice, italiana la carta, italiano il carattere, italiani gli inchiostri, e tutta italiana l’eleganza del prodotto). E ciò non per stucchevoli pulsioni nazionalistiche per segnare la casa editrice anche da un punto di vista etico nel momento di una difficile crisi economica del Paese vogliamo puntare – sfruttando al massimo le potenzialità che ci sono riconosciute dal mondo intero in campo editoriale – sulle nostre eccellenze di settore: dal punto di vista dei materiali e del gusto.Ecco quindi la volontà di coinvolgere nel progetto designer (per il logo ad esempio), grafici, artisti, maestri dell’arte tipografica. La crisi, a differenza di quanto insegnano gli economisti e i tecnici, si batte con il lusso non con la spending review (e la nostra sarà una casa editrice sontuosa). E puntare, anche in campo culturale, sul marchio “fatto in Italia” può essere una scommessa vincente.
Il “taglio” nella scelta dei testi sarà prevalentemente (ma non solo) di tipo giornalistico. Vista la dimensione del formato e il numero ridotto di pagine, si privilegeranno (almeno in una fase iniziale) articoli, elzeviri, reportage, interviste, ritratti di grandi intellettuali e scrittori del Novecento apparsi sui giornali e poi mai più ripubblicati; oppure brevi inediti, o lettere o pagine dimenticate di “Vecchi Maestri”, sempre e soltanto italiani, o (eccezionalmente) autori stranieri i quali però abbiano avuto un forte legame culturale col nostro Paese. Tiratura: limitata Carta: pregiata e legatura a mano.
Si prevedono per il 2017 almeno 4 titoli  (in corrispondenza dei mesi marzo-aprile e ottobre-novembre).

Cristina Toffolo De Piante, imprenditrice nel settore grafico da quasi 30 anni. Collabora a livello internazionale con le più importanti aziende di packaging per la progettazione e la fabbricazione di impianti industriali che soddisfano la necessità dei più noti brand owners del mercato.

Luigi Mascheroni, ha scritto per il Sole24Ore-Domenicail Foglio. Dal 2001 lavora alla redazione Cultura de il Giornale.
Ha un insegnamento di Teoria e tecnica dell’informazione culturale all’Università Cattolica di Milano.
Tra i suoi libri: Il pamphlet sui salotti intellettuali Manuale della cultura italiana (Excelsior 1881, 2010) e Elogio del plagio. Storia, tra scandali e processi, della sottile arte di copiare da Marziale al web (Aragno, 2015). Ha un canale YouTube di videorecensioni.

Angelo Lorenzo Crespi è laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano con una tesi in Filosofia del Diritto su Aspetti giuridici, deontologici ed etici della professione del giornalista.
Giornalista professionista dell’ottobre 2001; giornalista pubblicista dal maggio 1993; collabora al Corriere della Sera nelle pagine delle “Opinioni e Commenti”; presidente del Centro Internazionale di Palazzo Te, Mantova dal maggio 2011; consigliere d’amministrazione della Fondazione Triennale di Milano, dal giugno 2009; docente di Storia del Giornalismo all’Università Cattolica di Milano, dall’A.A. 2005/2006.
Consigliere d’amministrazione della Permanente di Milano, dal settembre 2010 al giugno 2013; direttore della Fondazione Liberamente, dal maggio 2010 all’agosto 2012; presidente Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Gallarate, dal dicembre 2009 al febbraio 2011; consigliere del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali dal maggio 2008 al marzo 2011; consigliere d’amministrazione Sea-handling, dal dicembre 2007 all’aprile 2010; direttore de il Domenicale, dal giugno 2002 all’ottobre 2009.
Negli anni precedenti ha collaborato con i quotidiani Il Giornale, il Foglio, Libero, e con le riviste Ideazione e Liberal. Ha organizzato manifestazioni e partecipato come ospite ad eventi culturali in Italia e all’estero. Collaboratore fisso per le pagine culturali dei quotidiani Il Foglio e Il Giornale dal 1999 al 2002; redattore del settimanale Soprattutto, con funzione di caposervizio (1999-2002); collaboratore de La Prealpina e dell’inserto domenicale Lombardia Oggi per il quale ha curato la pagina di poesia fino al 2000 e delle pagine della cultura del quotidiano la Padania; collaboratore del sito internet World on line fino al 2000, collaboratore del sito internet Freedomland (cinema e televisione) (1999); redattore fisso del settimanale l’Uomo qualunque per il quale ha curato la pagina della Cultura, delle Lettere, degli Esteri, e delle Rubriche (1997-1998); direttore della rivista di poesia dell’Università Cattolica di Milano, Juvenilia (1995); collaborazione continuativa come redattore (politica, società, cultura) per settimanali locali (fino al 1994).
Docente del seminario di Storia del Giornalismo, Università Cattolica di Milano, facoltà di Lettere e Lingue, su Le regole del gioco. Libertà di stampa e deontologia tra il 1945 e il 2000 (a.a.2004); docente del seminario di Storia del Giornalismo, Università Cattolica di Milano, facoltà di Lettere e Lingue, su La professione del giornalista in Europa (a.a. 2001/2002/2003);  docente del seminario di Storia del Giornalismo, Università Cattolica di Milano, facoltà di Lettere e Lingue, su Aspetti giuridici della professione del giornalista (a.a. ’97/98 – ’98/99 – ’99/2000); correlatore in sede di tesi alla facoltà di Lingue e letteratura straniera e alla facoltà di Lettere, Università Cattolica di Milano, dall’anno accademico 1998 e cultore della materia per la cattedra di Storia del Giornalismo, facoltà di Lettere e Lingue, Università Cattolica di Milano, dal maggio 1997.
Pubblicazioni: Ars Attack. Il bluff del contemporaneo (Johan&Levi 2013); Ragione e Passione (Bompiani 2006); Contro la Terza pagina, (edizioni BvS, 2004); Curatela e prefazione a Inchiostro rosso. Le veline nell’era di Berlusconi (edizioni Ares, 2004); La professione giornalistica in Europa, Isu, Università Cattolica, 2001; “Le riviste specializzate” in Anna Lisa Carlotti (a cura), Storia della fotografia a Milano, Aim 2000; “Il giornale post-televisivo”, in Fausto Colombo (a cura), Libri, giornali e riviste a Milano, Aim, 1998; “La scrittura al femminile”, in Francesca Gernetti (a cura), Vivere al femminile, Eos Edizioni, 1998; Busto vecchia, quando la città era un borgo…, Eos Edizioni, 1997

Roberto Floreani, astrattista di riferimento della sua generazione, ha rappresentato l’Italia alla Biennale di Venezia nel 2009, realizzando, dalla fine degli anni Novanta ad oggi, una ventina di progetti espositivi nei più importanti musei italiani e in alcune prestigiose sedi internazionali. Appassionato di Futurismo, realizza serate teatrali e azioni da quasi vent’anni e pubblica saggi specifici quali Futurismo Antineutrale (Silvana, 2009) e I Futuristi e la Grande Guerra (Campanotto, 2014), finalista al Premio Acqui Storia 2015. È ideatore e responsabile della collana Baléni per Campanotto Editore, dedicata al Futurismo. Per la De Piante Editore ha ideato il progetto grafico complessivo della casa editrice e realizzato la prima copertina d’artista con l’opera “La città ideale” (2016) riprodotta in sopraccoperta su carta cotone della Cartiera Amatruda.

Caravaggio sconosciuto di Franco Moro

Aspetti fondamentali e principali novità proposte dalla ricerca pubblicata nel volume: Caravaggio sconosciuto, di Franco Moro Questo volume costituisce uno dei più avanzati e approfonditi contributi alla conoscenza di Caravaggio - svela dopo decenni ricerche i primi disegni e molti dipinti, quei ritratti già ricordati dai biografi nei quali si era dimostrato maestro assoluto. Il…
Per saperne di più