Il Rotary: POLIO PLUS, un’impegno fondamentale conto la poliomielite. Galà di Natale per raccolta fondi, Milano

Rotary18 dicembre ore 20.00: The Westing Palace, Piazza della Repubblica 20, Milano
Rotary Club Milano Scala e Visconteo in interclub con Inner Wheel Milano Scala, Rotaract Club Milano Scala Manzoni

serata di raccolta fondi per il Service Internazionale Polio Plus


Appartengo a una generazione che ha visto gli effetti devastanti della poliomielite. Quando ho scoperto quanto eravamo vicini a sradicare la polio, ero molto motivato a fare parte di questo movimento. È così raro poter realizzare qualcosa di così spettacolare.
Angelique Kidjo, cantante

I progressi del mondo nella lotta contro la polio potrebbero essere uno dei segreti meglio custoditi sulla salute globale.
Bill Gates, Co-Fondatore e Co-Presidente, Bill & Melinda Gates Foundation


La poliomielite è una malattia altamente contagiosa che colpisce soprattutto i bambini di età inferiore a 5 anni. La maggior parte delle persone conosce il nome poliovirus. Il virus viene trasmesso da persona all’altra, di solito attraverso l’acqua contaminata. Può attaccare il sistema nervoso e, in alcuni casi, portare alla paralisi. Anche se non esiste una cura, esiste un vaccino sicuro ed efficace – quello che il Rotary ed i nostri partner usano per immunizzare oltre 2,5 miliardi di bambini in tutto il mondo.
Dal 1988, abbiamo visto una riduzione dei casi di polio del 99,9% in tutto il mondo. Quest’anno, abbiamo visto casi di poliovirus selvaggio in soli tre Paesi:
Afghanistan: 12 casi rilevati: 2014: 28; 2015: 20
Pakistan: 16 casi rilevati: 2014: 306; 2015: 54
Nigeria: 4; casi rilevati: 2014: 06; 2015: 00


La storia

  • 1894 la prima grande epidemia di polio documentata negli Stati Uniti si è verificata in Vermont dove sono stati riportati 18 morti e 132 casi di paralisi permanente.
  • 1905
    Il medico svedese Ivar Wickman suggerisce che la polio è una malattia contagiosa che si trasmette da una persona all’altra, e riconosce anche che la polio potrebbe essere presente nelle persone che non mostrano sintomi.
  • 1908
    Due medici, Karl Landsteiner ed Erwin Popper, annunciano a Vienna che la poliomielite è causata da un virus.
  • 1916
    Una grande epidemia di poliomielite a New York uccide più di 2.000 persone. Attraverso gli Stati Uniti, la polio uccide circa 6.000 persone, e ne paralizza molti di più.
  • 1929
    Philip Drinker e Louis Agassiz Shaw Jr. dell’Università di Harvard inventano un respiratore artificiale per i pazienti affetti da polio paralitica – il polmone d’acciaio.
  • 1955
    l vaccino sviluppato dal Dr. Jonas Salk è dichiarato “sicuro ed efficace”.
  • 1960
    Il governo degli Stati Uniti concede la licenza sul vaccino antipolio orale sviluppato dal Dr. Albert Sabin.
  • 1979
    I Rotary club avviano un progetto mirante ad acquistare e contribuire a fornire il vaccino antipolio a più di sei milioni di bambini nelle Filippine.
  • 1985
    Il Rotary International lancia PolioPlus, il primo e più grande impegno del settore privato coordinato a livello globale su un’iniziativa di sanità pubblica, con un obiettivo di raccolta fondi iniziale di 120 milioni USD.
  • 1988
    Il Rotary International e l’Organizzazione Mondiale della Sanità lanciano la Global Polio Eradication Initiative. Si contano circa 350.000 casi di polio in 125 Paesi.
  • 1994
    La Commissione Internazionale per la Certificazione dell’Eradicazione della polio annuncia che la polio è stata eliminata dalle Americhe.
  • 1995
    Gli operatori sanitari e i volontari vaccinano 165 milioni di bambini in Cina e in India in una sola settimana. Il Rotary lancia il programma PolioPlus Partners, consentendo ai soci del Rotary dei Paesi senza polio a fornire il supporto ai colleghi dei Paesi dove esiste la polio per le attività di eradicazione.
  • 2000
    Un numero record di 550 milioni di bambini – quasi un decimo della popolazione mondiale – riceve il vaccino orale antipolio. La regione del Pacifico occidentale, che si estende dall’Australia alla Cina, è dichiarata libera dalla polio.
  • 2003
    La Fondazione Rotary raccoglie 119 milioni USD durante una campagna di 12 mesi. Il contributo totale del Rotary per l’eradicazione della polio è superiore a 500 milioni USD. Sei Paesi rimangono polio-endemici – Afghanistan, Egitto, India, Niger, Nigeria, Pakistan.
  • 2004
    In Africa, le Giornate d’immunizzazione nazionale sincronizzate in 23 Paesi si rivolgono a 80 milioni di bambini, il più grande sforzo coordinato con le vaccinazioni antipolio nel continente.
  • 2006
    Il numero di Paesi polio-endemici scende a quattro – Afghanistan, India, Nigeria, Pakistan.
  • 2009
    Il contributo complessivo del Rotary per l’eradicazione della polio si avvicina 800 milioni USD. Nel mese di gennaio la Fondazione di Bill & Melinda impegna 355 milioni e rivolge al Rotary una sovvenzione sfida di 200 milioni. Da questa iniziativa deriverà un ammontare combinato di 555 milioni a sostegno della Global Polio Eradication Initiative.
  • 2011
    Il Rotary accoglie celebrità e altri grandi personaggi pubblici in una nuova campagna di sensibilizzazione e programma con ambasciatori chiamato “Basta così poco” sull’eradicazione della polio. Tra gli ambasciatori sono inclusi i Nobel per la pace Desmond Tutu, il violinista Itzhak Perlman, il co-fondatore della Bill & Melinda Gates Foundation Bill Gates, cantanti vincitori di Grammy Angelique Kidjo e Ziggy Marley, e l’ambientalista Jane Goodall. Il finanziamento del Rotary per l’eradicazione della polio è superiore a 1 miliardo USD.
  • 2012
    L’India passa un intero anno senza un nuovo caso registrato di poliomielite, e viene tolta dall’elenco dei Pasesi polio-endemici. Solo tre Paesi restano polio-endemici. Il Rotary supera l’obiettivo di raccolta fondi della Sfida da 200 milioni di dollari, più di cinque mesi prima del previsto.
  • 2014 
    I
    n India passano altri tre anni senza nuovi casi di poliovirus selvaggio, e l’Organizzazione Mondiale della Sanità certifica la regione del Sud-Est asiatico libera dalla polio. I casi di polio sono in calo oltre il 99% dal 1988.

Se non eradichiamo la polio, entro 10 anni potremmo assistere all’insorgrnza di ben 200.000 nuovi casi ogni anno, in tutto il mondo. La malattia è endemica solo in tre Paesi, ma se non si raggiunge ogni bambino con il vaccino, nessun bambino sarà al sicuro, ovunque sia.


Il Rotary

1,2 milioni, tra vicini di casa, amici e professionisti, uniti dall’obiettivo di portare cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità in cui viviamo e nel mondo.
Il fatto di provenire da culture e da Paesi diversi e di esercitare le professioni più disparate ci permette di vedere la realtà da una molteplicità di angolature. La nostra passione comune per il servire ci aiuta a realizzare l’impossibile.
La diversità demografica e i diversi approcci disciplinari dei nostri soci comportano numerosi vantaggi:
•Una prospettiva diversa: la nostra interdisciplinarità ci aiuta ad affrontare i problemi in modo innovativo.
•Un diverso modo di pensare: applicando la nostra esperienza di leadership e le nostre competenze alle questioni sociali, riusciamo a trovare soluzioni efficaci.
•Il senso di responsabilità: entusiasmo e perseveranza sono alla base di cambiamenti positivi che durano nel tempo.
•Il voler fare la differenza nel luogo in cui viviamo e nel mondo: i nostri soci hanno una presenza locale e internazionale.
In prima linea con un impegno costante ci sono i nostri soci, che collaborano instancabilmente con i propri club per cercare di risolvere alcuni dei problemi più drammatici della società. L’opera svolta localmente dai Rotariani è sostenuta dal Rotary International, ovvero l’associazione di tutti i club, e dalla Fondazione Rotary con sovvenzioni finanziate dalle donazioni ricevute. Queste sovvenzioni contribuiscono a sostenere le attività di servizio svolte dai soci del Rotary e dai nostri partner nel mondo. Il Rotary è guidato da soci eletti alle cariche direttive, che con responsabilità portano avanti la missione e i valori dell’organizzazione.
Da oltre 100 anni il Rotary ha una presenza storica e svolge un’opera di pacificazione tra i popoli. Dalla nascita della nostra organizzazione, nel 1905, abbiamo affrontato insieme grandi sfide a fianco delle maggiori organizzazioni internazionali, dalla Easter Seals alle Nazioni Unite.
Essere leader responsabili significa non solo fare del bene ma anche trarre il massimo da ogni singola donazione ricevuta.
Abbiamo individuato delle cause specifiche in cui coinvolgersi per massimizzare il nostro impatto a livello locale e globale. Allo stesso tempo, ci rendiamo conto che ogni comunità ha problemi e bisogni particolari. Grazie alla nostra rete di risorse e ai nostri partner, aiutiamo i club a focalizzare il loro impegno nel promuovere la pace, combattere le malattie, fornire acqua pulita, proteggere madri e bambini, sostenere l’istruzione e sviluppare l’economia locale.


serata di raccolta fondi per il Service Internazionale Polio Plus
18 dicembre ore 20.00

The Westing Palace
Piazza della Repubblica 20
Milano

Segreteria Rotary Club Milano Visconteo: Anna Maria Riva – Cell. 345 5879017 – segreteria@rcmilanovisconteo.it

Condividi su:

I commenti sono chiusi